L’ALLEATO PIÙ FIDATO PER UN RIPOSO RISTORATORE È SICURAMENTE IL MATERASSO

Per capire quanto sia importante dormire bene, basta riflettere sul fatto che un terzo del nostrotempo lo passiamo a letto.

La stessa attenzione che si pone nel vivere al meglio quando si è svegli (le comodità, il mangiare bene, il divertimento) deve essere usata nel predisporre il nostro sonno.

Regole Buon sonno
Studi scientifici hanno dimostrato che scegliendo il materasso giusto si può dormire fino a 50 minuti in più per ogni notte! Quindi non è soltanto una questione di quantità, quanto di qualità: se si dorme meglio, la nostra qualità della vita migliora.

Esiste il materasso migliore?

No, ogni persona ha esigenze diverse, perciò la scelta deve essere effettuata in modo ponderato. Per esempio non è vero che il materasso debba essere
necessariamente duro. La schiena non è dritta, è fatta di curve: quattro, per essere esatti. Sono curve fisiologiche, frutto dell’evoluzione umana, che permettono la posizione eretta dell’uomo.
Tali curve devono essere assecondate anche nelle ore di sonno, altrimenti il peso del corpo viene scaricato in altre zone, determinando dolori e non agevolando la circolazione sanguigna.

Un materasso troppo duro non asseconda, mentre uno troppo morbido tende a creare un’unica ampia curva, anch’essa scorretta.

Entrambe le situazioni danno origine a diverse patologie, classificabili nell’ampia gamma dei mal di schiena. La strada per il confort non ha però come unica tappa il materasso. Altrettanto importante è la rete su cui poggerà il materasso. Anche in questo caso la scelta dovrà essere guidata dalle proprie condizioni fisiche e dalla caratteristiche fisiologiche. Il supporto su cui viene posato il materasso non è un particolare di secondaria importanza. Assodato il valore del materasso, se la base su cui viene appoggiato non è quella giusta, si rischia di vanificare gli effetti positivi.